Cindy McCain: il cast di cliché


A 14 anni era Rodeo Queen: Cindy McCain

Alcune persone si inseriscono così bene nei loro ruoli da diventare cliché. In questo caso, il film viene chiamato "type casting": qualcuno viene scelto esattamente secondo il suo tipo. Cindy McCain, 54 anni, è un palese caso di "tipo-casting": tutto sulla moglie del candidato presidenziale repubblicano John McCain, 72 anni, sembra essere stato scelto dalla Grande Occupazione Bureau of Life come una delle First Ladies degli Stati Uniti essere. Si adatta così bene al suo ruolo che diventa quasi invisibile. Ma sarebbe un errore trascurarli. Perché è probabilmente guidata da un motivo personale urgente per voler diventare una First Lady. E nelle elezioni, svolgerà un ruolo cruciale come donna al fianco di John McCain, più di Sarah Palin, il colpo di stato a sorpresa vicepresidente piuttosto sfortunato di John McCain.

Cindy McCain viene da Phoenix, in Arizona, nel senso più ampio della provincia americana. A 14 anni era una regina rodeo, a 26 anni sposò John McCainPer molti anni, la coppia viveva praticamente accanto ai genitori di Cindy a Phoenix. A questa immagine così realistica arriva una grossa fetta di denaro: Cindy McCain proviene da una famiglia molto ricca, che ha sostenuto John McCain, soprattutto all'inizio della sua carriera politica finanziariamente. Altrimenti, l'ex soldato McCain vivrebbe oggi con la sua pensione militare e non avrebbe avuto la possibilità di vincere contro Barack Obama il 4 novembre.



Quando il padre di Cindy è morto, ha rilevato la sua attività di commercio all'ingrosso di birra, il suo ultimo reddito annuale pubblicato era di $ 6 milioni. Quindi può gestire il denaro ma non ha mai avuto ambizioni politiche da sola. Per molti americani conservatori che adorano la prosperità e sono stati respinti dall'ambizione di Hillary Clinton come First Lady, una combinazione meravigliosa. Cindy McCain è un insegnante di educazione speciale di professione. Ha quattro figli, tra cui una figlia adottiva, Bridget, che ha trovato 17 anni fa da bambina nell'orfanotrofio di Madre Teresa in Bangladesh - una storia commovente ma controversa di cui ama romanzare i dettagli. All'aeroporto negli Stati Uniti, ha presentato Bridget a suo marito John McCain come sua nuova figlia. Due dei suoi figli sono nell'esercito, il più giovane, Jimmy, è un membro della squadra d'élite dei marines e fino a poco tempo fa era in Iraq - quindi è una madre che conosce non solo il più grande disastro della politica estera negli Stati Uniti.

Per completare l'immagine perfetta, ora occorrerebbe l'una o l'altra imperfezioneper rendere il resto più luminoso. Alla fine degli anni '80, dopo due operazioni di retroscena, Cindy McCain divenne dipendente dalle compresse, rubò antidolorifici da un ente di beneficenza che si era costituita e la nascose a suo marito perché, dice, voleva essere "una moglie perfetta". I loro genitori li hanno confrontati con la loro dipendenza, poi il furto si è aperto, Cindy McCain ha confessato, si è pentito, è entrato in terapia ed è considerato da allora una persona purificata che non è un alieno umano. E sul tema della tossicodipendenza, grazie alla loro esperienza, possono contribuire più che a Nancy Reagan con il loro semplice "Dì no!" - Programma antidroga.

Un difetto, quindi, che si è sviluppato in qualcosa di positivo. Il resto è trascurabile: quando suo marito fu coinvolto in uno scandalo di corruzione molto tempo prima, non riuscì a trovare qualche ricevuta per alleggerirlo; e a volte le ricette di cucina che stavano sotto il suo nome sul sito di John McCain non erano sue. Dettagli insignificanti come se fossero stati lanciati in modo che l'eventuale First Lady non sembrasse troppo liscia.

Cindy McCain, si potrebbe pensare, è un'alternativa perfetta e noiosa all'avvocato disonesto e combattivo Michelle Obama, la moglie del candidato democratico. A differenza del suo rivale, Cindy McCain si esprime con molta cautela, in modo molto piacevole e con poco spirito. Riguardo al suo ruolo, dice "Cerco di essere una buona moglie, voglio ciò che vuole, ciò che è meglio per lui". E quando Michelle ha ammesso di essere "davvero orgogliosa" dell'America per la nomina del marito per la prima volta, Cindy McCain ha detto di essere sempre stata orgogliosa del suo paese.

Le due donne hanno fondamentalmente una sola cosa in comune: entrambe insiste e quasi credibilmente assicurano che non vogliono trasferirsi alla Casa Bianca a nessun prezzo.

Ma guardando Cindy McCain accanto a suo marito nelle campagne elettorali, ascoltando pazientemente giorno dopo giorno le stesse parole che sostiene, suggerendole capricciosamente di candidarsi per un famoso concorso di bellezza per studenti - poi vedi una donna di cui fine,ma le caratteristiche rigide esprimono una determinazione silenziosa, la loro silhouette è stretta, dura, piena di aspettative. E hai l'impressione: Di tutti coloro che sono in gara, ha la più forte volontà di trasferirsi nella Casa Bianca. Per Obama, sarebbe un'opportunità per scrivere la storia del mondo e curare molte ferite. Per John McCain sarebbe il compimento di un sogno che era già scoppiato una volta quando si ritirò nel 2000 nella campagna pre-elettorale. Ma per Cindy McCain sarebbe: profonda soddisfazione, forse anche vendetta.

Alle elezioni primarie otto anni fa, McCain era da tempo considerato un favoritoLa corsa è stata serrata fino a quando George W. Bush lo ha schiacciato in South Carolina. Poco prima di questa cruciale elezione, un volantino anonimo apparve affermando che la figlia dalla pelle scura di McCain, Bridget del Bangladesh, non fu adottata affatto, ma fu il risultato di una scappatella da parte di McCain. Questo opuscolo e una campagna telefonica aggressiva, anche anonima, che diffondono la stessa voce, sono considerati una probabile causa della sconfitta di McCain contro il futuro presidente Bush. E sebbene la squadra elettorale di George W. Bush abbia negato con forza di avere qualcosa a che fare con la campagna diffamatoria, è chiaro che prima di tutto Bush ne ha beneficiato; I dubbi sono rimasti fino ad oggi.

Gli amici dicono che a Cindy McCain c'è qualcosa che non funziona. Lei stessa ha raccontato come la sua ignara figlia, solo due anni fa su Internet, abbia incontrato le voci di un tempo e poi sia venuta a piangere. Alcuni osservatori sospettano che Cindy McCain stia ancora una volta rovinando il dramma e il rigore della campagna elettorale proprio così che suo marito e lei possano finalmente mostrare a Bush e alla moglie Laura come fare meglio alla Casa Bianca. Alla convention repubblicana, aveva fatto un'apparizione per un programma di soccorso per gli uragani, ma doveva condividere il palco con Laura Bush, sorridendo inesorabilmente, ma in quei momenti era quasi tormentata.

Ora, in questa fase tardiva della campagna elettorale, Cindy McCain non fa altro che sbagliare e sperare che suo marito non lo faccia. Le posizioni politiche non giocano più un ruolo importante: il liberale inizialmente di sinistra Obama sembra essersi spostato a destra, e anche il moderato McCain è ora più conservatore. Fondamentalmente, entrambi si sono incontrati nel mezzo. Se Cindy McCain fosse alla fine troppo perfetta o semplicemente perfetta per il suo ruolo potenziale per aiutare John McCain con gli elettori - non ha alcun controllo su questo. Non può fare molto di più che essere determinata a essere il suo stesso cliché. Perché non corri per il ruolo della First Lady; Il destino la occupa.



Cindy e John McCain: un matrimonio americano

Cindy Lou Hensley e John McCain si incontrarono nel 1979 a Honolulu, nelle fasi finali del suo primo matrimonio. Aveva 25 anni, lui 42. "Avevamo entrambi tradito la nostra età", dice Cindy McCain, "stavo invecchiando, stava diventando più giovane". Nel 1980 si sono sposati. Due anni dopo, il veterano vietnamita ed ex prigioniero di guerra, la carriera politica di McCain iniziò con i repubblicani, sostenuti dalla famiglia di Cindy. Da suo padre ha ereditato il terzo più grande grossista di birra degli Stati Uniti, Hensley & Company. I McCain hanno quattro figli, due figlie e due figli. Se John McCain vincerà le elezioni presidenziali il 4 novembre, Cindy McCain vuole essere coinvolta, tra le altre cose, nell'adozione.

The Talk - Sara Gilbert's Tearful Words to Sharon Osbourne; 'I love you and this is not goodbye' (Agosto 2020).



John McCain, La Casa Bianca, USA, Phoenix, Bangladesh, Michelle Obama, Sarah Palin, Campagna elettorale, Arizona, Barack Obama, America, Hillary Clinton, Iraq, Presidente, USA, Campagna elettorale, Cindy, McCain, Repubblicana