Charlie Whiting: il direttore sportivo di Formula 1 è morto inaspettatamente

Poco prima dell'apertura della nuova stagione da parte del Gran Premio d'Australia, la Formula 1 è sotto shock. Come confermato dalla Federazione Mondiale dell'Automobile giovedì mattina, il regista di lungo corso della FIA Charlie Whiting a Melbourne all'età di 66 anni è morto sorprendentemente. La causa della morte era quindi il risultato di un'embolia polmonare.

La carriera di Whitings in Formula 1 è iniziata nel 1977, da quando è entrato a far parte dell'Associazione nel 1988, è stato una parte importante nell'organizzazione dei campionati del mondo di Formula 1 FIA. È stato il direttore di gara dal 1997. In questo ruolo è stato responsabile della gestione sicura dei weekend del Gran Premio.

In una dichiarazione ufficiale, Jean Todt (73), Presidente del mondo dell'automobile, ha espresso il suo sgomento per la perdita: "La Formula 1 ha perso un amico leale e un ambasciatore carismatico con Charlie, tutti i miei pensieri, quelli della FIA e dell'intera comunità degli sport motoristici sono in la sua famiglia, i suoi amici e tutti gli appassionati di Formula 1 ".



Aveva saputo della morte improvvisa di Whitings con grande tristezza. "Conosco Charlie Whiting da molti anni ed è stato un grande regista, una figura centrale e inimitabile della Formula 1, che ha incarnato l'etica e lo spirito di questo fantastico sport", ha dichiarato Todt.

Sebastian Vettel piange

Anche la stella della Ferrari Sebastian Vettel (31 anni) piange Charlie Whiting. Ha detto al giornale "Bild", "Gli ho parlato ieri, ho camminato con lui le prime curve, è difficile capire quando qualcuno non c'è più". Whiting era stato "l'uomo dei conducenti". "Ci sono le regole e noi, lui era il collegamento", ha detto Vettel. "Chiunque poteva chiederglielo in qualsiasi momento, la sua porta era sempre aperta, lui era un pilota e solo una persona molto carina."



Formula 1 sotto choc! È morto Charlie Whiting! - PIT News #2 (Gennaio 2020).



Formula 1, Formula 1, Melbourne, Charlie Whiting, Formula 1, morte, embolia polmonare