Il patrimonio mondiale dell'UNESCO in Germania


Conoscete il gigantesco parco che Hermann Fürst von Pückler-Muskau ha allestito lungo la Neisse? Il Bauhaus a Dessau? O i minuscoli cavalli preistorici dalla fossa di Messel? La Germania è piena di luoghi che lasciamo troppo spesso a sinistra. Perché non la troviamo abbastanza esotica. O perché non ne abbiamo mai sentito parlare.

Purtroppo non ci sono Flash disponibili

Ci sono una volta i siti del patrimonio mondiale nella Germania dell'Est: Weimar, Wittenberg, Wismar e Wartburg sono entrati nella lista ambita dell'UNESCO dopo la caduta del Muro. La valle dell'Elba di Dresda fu privata del suo titolo nel 2009 perché la città decise di costruire il ponte Waldschlösschen. Per questo, la Germania ha acquisito un nuovo patrimonio mondiale nello stesso anno con il mare di Wadden. Nel 2011, lo stabilimento di Fagus del cofondatore Bauhaus Walter Gropius è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità oltre alle preistoriche palafitte nel sud della Germania. Inoltre, cinque antiche faggete sono state unite per formare il "patrimonio mondiale di Buchenwald".

Scopri sulla nostra mappa i tesori culturali e naturali della Germania - sarai stupito!



Abbazia benedettina Lorsch

L'abbazia benedettina di Lorsch era nell'alto medioevo, centro delle arti e della cultura dell'impero frankista. Ospitava una delle più grandi biblioteche del Medioevo ed era considerato un centro di trasferimento della conoscenza. Uno dei manoscritti più noti è la "Farmacopea di Lorsch", che è considerata l'inizio della scienza medica. Il giardino delle erbe dell'abbazia costituiva la base per le arti curative di quel tempo.

La famosa Porta o Sala del Re è uno dei pochi monumenti del periodo carolingio che ha mantenuto il suo aspetto originale. Con le sue arcate, pilastri e mezze colonne, è considerato un "gioiello del rinascimento carolingio".

informazioni: www.kloster-lorsch.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1991

Torna alla mappa



Cattedrale di Aquisgrana

L'imperatore Carlo Magno voleva rendere Aachen il centro del suo impero europeo - la "seconda Roma". Qui ha costruito la sua residenza centrale con la Cappella Palatina, l'edificio principale della odierna cattedrale di Aquisgrana. Nell'814 fu sepolto nella chiesa. Il suo sarcofago è ora nella sala del coro gotico.

Per un periodo di 600 anni, 30 re tedeschi sono stati incoronati nella cattedrale di Aquisgrana, a partire da Otto I. Fin dal Medioevo, le reliquie qui conservate hanno reso la cattedrale uno dei siti di pellegrinaggio più importanti della cristianità. È uno dei monumenti architettonici meglio conservati dell'era carolingia e il primo monumento tedesco ad essere incluso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

più: www.aachendom.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1978

Torna alla mappa



Il Bauhaus a Weimar e Dessau

Come uno dei primi college di design, il Bauhaus ha avuto un ruolo di primo piano nella storia della cultura, dell'architettura, del design e dell'arte del XX secolo. Ha riunito i migliori architetti e artisti del suo tempo ed è stato formalmente innovativo centro di formazione, impianto di produzione e focus di discussioni internazionali.

I maestri e gli studenti del Bauhaus fondato nel 1919 a Weimar da Walter Gropius volevano creare oggetti e spazi esemplari per una società più umana. Con la "Haus Am Horn" a Weimar, hanno trasmesso un'idea di vita nel futuro.

Nel 1924 il Bauhaus si trasferì da Weimar a Dessau. Sotto Ludwig Mies van der Rohe si sviluppò dal 1930 a una sorta di scuola tecnica di architettura con arte zuarbeitenden e reparti di officina. Dopo la vittoria elettorale dei nazionalsocialisti, il Bauhaus fu espulso da Dessau. A Berlino, dove si trasferì la scuola, ebbe luogo nel 1933 sotto la pressione dei nazionalsocialisti, l'auto-dissoluzione della scuola.

informazioni: www.bauhaus-dessau.de e www.hausamhorn.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1996

Torna alla mappa

Insediamenti del modernismo berlinese

Gartenstadt Falkenberg, insediamento Schillerpark, grande complesso residenziale Britz, città residenziale Carl Legien, città bianca e grande insediamento Siemensstadt: le sei residenze residenziali elencate dell'età moderna di Berlino rappresentano un nuovo tipo di costruzione di alloggi sociali sin dai tempi dell'era moderna classica. Hanno esercitato una grande influenza sull'ulteriore sviluppo dell'architettura e della pianificazione urbana.

Gli insediamenti hanno avuto origine negli anni dal 1913 al 1934. Gli architetti della modernità classica hanno risposto al più alto livello come risposta alla questione abitativa dell'era imperiale: appartamenti tagliati razionalmente, moderni e accessibili con cucine, bagni e balconi, in case senza cortile e ali, ma con Luce, aria e sole. Il linguaggio del design moderno e le planimetrie funzionali hanno fornito modelli adattati a livello internazionale per tutto il 20 ° secolo.

informazioni: www.stadtentwicklung.berlin.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2008

Torna alla mappa

Isola dei musei Berlino

Una città delle arti del tempio: costruita nel 1830 su progetto di Karl Friedrich Schinkel, l'Old Museum fu il primo edificio sull'isola dei musei e il primo museo pubblico in Prussia. Fu seguito nel 1859 dal Neues Museum, nel 1876 dall'Alte Nationalgalerie, nel 1904 dal Bode Museum e nel 1930 dal Museo Pergamon.

Il complesso museale unico al mondo con i suoi cinque edifici simili a templi contiene tesori di 6.000 anni di storia umana - dall'antico Egitto alla fine del XIX secolo, da Nefertiti e l'altare di Pergamo agli impressionisti tedeschi e francesi.

Info: www.museumsinsel-berlin.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1999

Torna alla mappa

I castelli Augustusburg e Falkenlust a Brühl

La residenza preferita dell'Elettore di Colonia e dell'Arcivescovo Clemens August von Wittelsbach (1700-1761) è considerata un capolavoro del Rococò. Il cuore di Augustusburg è la grande scalinata Balthasar Neumanns.

Dal 1949 al 1996 fu utilizzato come palazzo rappresentativo del presidente federale e del governo federale. Il giardino barocco è stato creato da Dominique Girard sul modello francese, è uno dei giardini più belli del 18 ° secolo.

A pochi passi dal castello di Augustusburg si trova il magnifico castello di caccia Falkenlust, costruito tra il 1729 e il 1737. Da qui, l'elettore andava a caccia di falchi, accoglieva ospiti e visite femminili.

informazioni: www.schlossbruehl.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1984

Torna alla mappa

Weimar classico

Tutto è iniziato con la duchessa Anna Amalia, che ha portato i poeti e i pensatori nella provincia, che avrebbero reso famoso Weimar: Christoph Martin Wieland, Johann Wolfgang Goethe, Johann Gottfried Herder e Friedrich Schiller hanno inaugurato l'era culturale del classicismo di Weimar. La città divenne il punto focale delle correnti intellettuali europee.

Testimonianze del classico Weimar sono i luoghi di vita e di lavoro dei poeti e dei loro mecenati: la casa di Goethe e Schiller, i castelli Belvedere, Ettersburg e Tiefurt con i loro parchi, i luoghi in cui Herder lavorava, i Wittumpalais, in cui si riuniva l'illustre tavola rotonda, La famosa Biblioteca della duchessa Anna Amalia e il cimitero storico con la tomba reale, in cui si possono visitare i sarcofagi di Goethe e Schiller.

informazioni: www.weimar.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1998

Torna alla mappa

Collegiata, castello e centro storico di Quedlinburg

Quedlinburg è considerato un esempio particolarmente ben conservato di una città medievale della dinastia sassone-ottoniana con oltre 1.300 edifici in legno e muratura di otto secoli, un certo numero di edifici in stile Art Nouveau e il piano storico della città.

Una delle più antiche case a graticcio (del 1340) ospita il museo a graticcio. La collegiata di San Servazio con le tombe del primo re tedesco, Enrico I e sua moglie Mathilde, così come il famoso tesoro della cattedrale e la cripta di Wiperti sono tra i capolavori dell'arte romanica.

informazioni: www.quedlinburg.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1994

Torna alla mappa

Cattedrale di Colonia

La Cattedrale di Colonia, costruita tra il 1248 e il 1880, è considerata un capolavoro dell'architettura gotica. Tra le grandi chiese del mondo, la cattedrale incarna perfettamente il tipo di cattedrale gotica. La cattedrale era l'edificio più grande del mondo al suo completamento nel 19 ° secolo.

Ospita numerose opere d'arte importanti: le pitture in vetro colorato, la croce Otone Gero (970 d.C.), la più antica grande scultura dell'Occidente, il santuario dell'Epifania (1180-1225), un'opera imponente dell'arte orafa della Renania, l'altare del patrono della città (1450 circa) ) di Stephan Lochner, il capolavoro di Kölner Malerschule e l'ensemble di organi.

informazioni: www.koelner-dom.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1996

Torna alla mappa

Limes germanico-retico superiore

Il Limes segna su 550 km di fortificazioni di confine dell'Impero Romano. Con fortificazioni, torri di avvistamento, mura e palizzate, l'ex potenza mondiale ha demarcato il suo impero contro i "barbari" germanici circa 2000 anni fa.

The Limes è il secondo monumento più lungo al mondo dopo la Grande Muraglia cinese. Si estende da Bad Hönningen / Rheinbrohl sul Reno fino all'area di Regensburg sul Danubio. Oltre ai resti romani conservati nell'originale si possono vedere anche ricostruzioni, scavi e repliche. In alcuni punti, il Limes è ancora riconoscibile, che attraversa foreste e campi morti su lunghi tratti.

Attrazioni lungo il Limes: il Saalburg a Bad Homburg, il Museo romano di Osterburken, il museo Limes di Aalen con il parco archeologico, il forte, le terme romane e il museo romano di Weissenburg.

informazioni: www.deutsche-limeskommission.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2005

Torna alla mappa

Garden Kingdom Dessau-Wörlitz

Il Garden Kingdom Dessau-Wörlitz è stato creato sotto l'egida di Leopoldo III. Friedrich Franz di Anhalt-Dessau (1740-1817). È considerato un esempio eccezionale di come i principi filosofici dell'Illuminismo siano confluiti nella progettazione del paesaggio.

Situato tra Dessau e Wittenberg, il Garden Kingdom di Dessau-Wörlitz copre 142 chilometri quadrati. Copre essenzialmente l'area dello storico Principato di Anhalt-Dessau.Castelli, parchi, sculture da giardino e molte piccole architetture sono intessute nel paesaggio incontaminato delle pianure alluvionali lungo l'Elba e Mulde.

Il classico castello Luisium con il giardino inglese, il complesso rococò Mosigkau, il parco paesaggistico Großkühnau e il Georgium formano un'unità con la città barocca, il castello e l'ensemble del parco Oranienbaum e la parte più significativa delle piante di Wörlitz.

I prati, i boschi, le dighe, i laghi e i fiumi oggi invitano a fare escursioni a cavallo, in bicicletta, in gondola e in traghetto.

informazioni: www.gartenreich.com

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2000

Torna alla mappa

Città anseatica di Lubecca

La città anseatica di Lubecca fu fondata nel 1143 come la prima "città occidentale sulla costa del Mar Baltico". Sette guglie di chiese segnano la città vecchia chiusa dall'acqua con il suo centro storico. È uno degli esempi più significativi di mattoni gotici.

La sagoma del Holstentor con le sue mura fino a 3,50 metri di spessore è il simbolo della città ed è una delle porte della città meglio conosciute e meglio conservate del tardo Medioevo.

informazioni: www.luebeck.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1987

Torna alla mappa

Città vecchia di Stralsund e Wismar

Stralsund influenzò in modo decisivo lo sviluppo della tecnologia di costruzione in mattoni gotici e oggi rappresenta la città anseatica ideale durante il periodo di massimo splendore dell'unione cittadina nel XIV secolo. Quasi invariato, il centro storico ha conservato la sua pianta medievale.

Wismar è l'unica città medievale conservata nella regione del Baltico meridionale in questa dimensione e unità. Fu nel quattordicesimo e quindicesimo secolo un importante centro commerciale marittimo della lega anseatica. Il vecchio porto storico, il corso d'acqua artificiale "Grube", la struttura pacchettizzata delle strade e l'architettura sacrale in mattoni, nonché i magazzini medievali e le case cittadine sono documenti autentici dell'importanza di Wismar ai tempi della lega anseatica.

informazioni: www.wismar-stralsund.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2002

Torna alla mappa

Memorie di Lutero a Eisleben e Wittenberg

Wittenberg fu dalla fine della residenza elettorale del XV secolo di Federico il Saggio. Le sue politiche intelligenti, l'università fondata nel 1502 e il lavoro di Lutero portarono la città a giocare un ruolo importante nella vita intellettuale europea.

I testimoni di pietra sono allineati come perle: come monaco e professore Martin Lutero visse dal 1511 nel monastero agostiniano della città. La chiesa della città, la chiesa di predicazione di Lutero, fu una delle scene principali degli eventi della Riforma. Sul portale della chiesa del castello, Lutero colpì il 31 ottobre 1517 le sue 95 tesi, qui fu anche sepolto. Ancora oggi, i visitatori di Wittenberg possono sperimentare il fascino della Riforma e del Rinascimento.

In Eisleben sono le case di nascita e di morte di Lutero. Il luogo di nascita è uno dei più antichi musei di storia nel mondo di lingua tedesca.

informazioni: www.wittenberg.de e www.eisleben-tourist.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1996

Torna alla mappa

Monastero di Maulbronn

L'ex Abbazia Maulbronn non è solo il monastero medievale più completamente conservato a nord delle Alpi, ma è anche un'opera particolarmente rappresentativa dell'architettura romanica e gotica. Dà ai visitatori un'impressione della vita monastica medievale.

Intorno al monastero, i monaci disponevano un sofisticato sistema idrico con fossati, stagni e stagni per l'allevamento ittico. I vigneti creati dai monaci sono ancora coltivati ​​oggi.

Il duca Christoph di Württemberg fondò nel 1556 a Maulbronn una scuola conventuale protestante. Johannes Kepler, Friedrich Hölderlin e Hermann Hesse sono tra gli allievi più noti di questo collegio, che oggi ospita una scuola di grammatica.

informazioni: www.maulbronn.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1993

Torna alla mappa

Deposito fossile Grube Messel

Essendo uno dei siti fossili di mammiferi più ricchi del mondo con oltre 40.000 scoperte, il pozzo Messel è un documento unico nel terziario. I reperti forniscono intuizioni nel mondo della vita 47 milioni di anni fa.

La loro eccezionale qualità fornisce un'immagine precisa dell'anatomia e dello stile di vita delle precedenti forme di vita: circa 109 famiglie di piante, 8 pesci, 31 rettili, 5 anfibi, oltre 50 uccelli e oltre 30 specie di invertebrati. Punti salienti speciali sono i reperti di mammiferi, in particolare i resti di cavalli preistorici.

Durante le visite guidate e le escursioni, i tempi preistorici sono riportati in vita e ai visitatori è permesso di guardare oltre le spalle degli archeologi mentre lavorano.

informazioni: www.grube-messel.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1995

Torna alla mappa

Goslar: minerale minerario Rammelsberg, centro storico e gestione delle acque di Harz

Come miniera di musei e visitatori, la miniera di Rammelsberg dismessa documenta 1000 anni di storia mineraria: le discariche (X secolo), la Rathstiefste Stollen (una delle più antiche e meglio conservate gallerie dell'estrazione tedesca del XII secolo), il banco dei vigili del fuoco Viking, il Maltermeisterturm ( il più antico edificio diurno dell'industria mineraria tedesca del XV secolo), i tunnel di Roeder e le impressionanti strutture del secolo scorso del secolo scorso.

La ricchezza dei Rammelsberg dell'argento e soprattutto del minerale di rame segnò la storia e lo sviluppo della città di Goslar e fu all'inizio del I secolo causa della fondazione del Palatinato da parte dell'imperatore Enrico II. Fino al 1253 Goslar era la residenza dei re e degli imperatori tedeschi.

Il centro storico di Goslar è molto ben conservato. Il palazzo imperiale fu costruito in stile romanico ed era il più grande palazzo degli imperatori sassone e saliano. Goslar era un centro della fede cristiana.

Nell'agosto 2010, l'UNESCO ha ampliato questo sito patrimonio dell'umanità con l'industria idrica di Harz: "Oberharzer Wasserregal" è un sistema di gestione idrica medievale costituito da stagni, fossati, gallerie e corsi d'acqua, che è stato costruito per fornire energia idroelettrica all'industria mineraria di Harz.

informazioni: www.goslar.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1992

Torna alla mappa

Lago di Costanza: isola monastica Reichenau

Nel 724, il vescovo Pirmin fondò il monastero di Reichenau. È un'eccezionale testimonianza del significato religioso, scientifico e culturale di un grande monastero benedettino nell'alto Medioevo.

I ranger insegnarono alla famosa scuola del convento, che produceva teologi, politici, scienziati, poeti e musicisti eccezionali. Famosi anche la biblioteca del monastero, la "Reichenauer Malerschule" e l'arte orafa.

Le tre chiese romaniche dell'isola illustrano l'architettura altomedievale ai tempi dei carolingi e degli ottoniani. I murales erano di grande importanza per la storia dell'arte europea del 10 ° e 11 ° secolo.

www.reichenau.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2000

Torna alla mappa

Lusazia: Muskauer Park / Park Mu? Akowski

Hermann Fürst von Pückler-Muskau - cancelliere, scrittore di viaggi e artista di giardini - nel 1815 creò una delle più belle opere di giardinaggio in tutto il mondo.

L'area di 830 ettari comprende diverse parti del parco su entrambi i lati della Neisse di Lusazia in Germania e Polonia. Unendo il suo parco alla natura esistente, Prince von Pückler-Muskau ha perseguito un approccio innovativo che ha fortemente influenzato il landscape design in Europa e in America. Concepito come un "dipinto fatto di piante", Pückler non voleva creare mondi paradisiaci con il suo parco, ma piuttosto esagerare il paesaggio esistente con piante autoctone.

Immerso nel vasto parco corre il corso naturale del fiume Neisse e il corso d'acqua artificiale della "Hermannsneiße". Entrambi i corsi d'acqua sono elementi di design essenziali del parco. Anche la città di Bad Muskau è stata integrata nel parco.

www.muskauer-park.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2004

Torna alla mappa

Regensburg

Nel 179 d.C., "Ratisbona" ​​fu fondata dall'imperatore romano Marco Aurelio, in seguito Ratisbona divenne la prima capitale della Baviera e fu nominata città imperiale dagli imperatori del Sacro Romano Impero.

La Cattedrale di San Pietro, il Vecchio Municipio, i cortili e le cappelle degli edifici patrizi medievali, il castello dei principi Thurn e Taxis, gli edifici romanici e gotici - la città del Danubio emana fascino meridionale e viene quindi chiamata anche "città più settentrionale d'Italia".

informazioni: www.regensburg.de

Patrimonio mondiale UNESCO dal 2006

Torna alla mappa

Castelli e parchi di Potsdam e Berlino

A Potsdam, i migliori artisti del loro tempo incaricarono i regnanti brandeburgo-prussiani di creare un affascinante insieme di palazzi e giardini.

I palazzi e giardini dell'epoca di Federico il Grande progettarono il giardiniere Peter Joseph Lenné nel XIX secolo in un paesaggio da giardino che andava da Sanssouci all'isola di pavoni a Berlino.

Il Palazzo Sanssouci e il parco di 290 acri sono la parte più antica del paesaggio culturale di Potsdam. Con un totale di 500 ettari di parchi e circa 150 edifici, le cui origini si estendono nel periodo dal 1730 al 1916, Potsdam è un patrimonio culturale unico.

Il patrimonio mondiale comprende: il parco e il castello Sanssouci, il parco e il castello Babelsberg, il capanno da caccia Glienicke, il parco e il castello Sacrow, il nuovo giardino a nord di Potsdam con il lago di marmo e il castello Cecilienhof.

informazioni: www.potsdam.de e www.pfaueninsel.info

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1990

Torna alla mappa

Alta Baviera vicino Pfaffenhofen: chiesa del pellegrinaggio "Die Wies"

I lavori di costruzione della chiesa di pellegrinaggio iniziarono nel 1745 sotto la direzione dell'architetto Dominikus Zimmermann. Ha creato nell'area dei prati ai piedi delle Alpi una delle opere d'arte più complete del rococò bavarese. La chiesa fu consacrata nel 1754.

I sontuosi stucchi e le pitture sul soffitto creano una decorazione allegra la cui ricchezza e sottigliezza non ha eguali.

informazioni: www.wieskirche.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1983

Torna alla mappa

Treviri: monumenti romani, cattedrale e Liebfrauenkirche

Treviri, nell'anno 16 aC Fondata come "Augusta Treverorum", è la città più antica della Germania. I monumenti ben conservati - il ponte, i resti di fortificazioni, i bagni termali, gli anfiteatri, i magazzini - rendono la città un'eccezionale testimonianza dell'epoca romana di 400 anni.Nel 293 l'imperatore Diocleziano aveva nominato Treviri nella residenza imperiale romana. Treviri divenne la capitale del centro politico e militare dell'Impero Romano d'Occidente.

La Cattedrale di Treviri si fonde con la vicina Liebfrauenkirche per formare un complesso di chiese unico nel suo genere. Anche il ponte romano, i Barbari e, naturalmente, il punto di riferimento della città, la Porta Nigra di 1800 anni, testimoniano la storia della città antica.

informazioni: www.welterbe-trier.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1986

Torna alla mappa

La cattedrale di Spira

Sulla pianta di una croce latina sorge uno degli edifici romanici più grandi e importanti della Germania: la Cattedrale Imperiale.

Nel 1030 l'imperatore Konrad II volle costruire la più grande chiesa in Occidente con la cattedrale. La basilica a tre navate porta alla perfezione una pianta che ha fortemente influenzato lo sviluppo dell'architettura romanica dell'XI e XII secolo.

Come una tomba di regnanti Salian, Hohenstaufen e Habsburg, la cattedrale rappresenta l'impero medievale. La cripta è il più grande portico romanico d'Europa.

informazioni: www.welter-speyer.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1981

Torna alla mappa

Cattedrale e Chiesa di San Michele a Hildesheim

San Michele e la cattedrale sono due esempi eccezionali di architettura romanica. La cattedrale è una delle più antiche chiese vescovili in Germania e offre un inventario medievale unico: questi includono i cast più monumentali in bronzo del primo medioevo, il Cristo la Colonna e il Bernwardstür.

San Michele è considerata un'opera chiave dell'arte medievale. Il cespuglio di rose millenarie sull'abside è, secondo la leggenda, strettamente connesso con la formazione del vescovado e della città. Il pezzo forte all'interno è il soffitto in legno dipinto, che dà un'impressione di pittura monumentale romanica.

informazioni: www.hildesheim.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1985

Torna alla mappa

Barena

In nessun'altra parte del mondo si è sviluppato un paesaggio più vario sotto l'influenza delle maree rispetto al mare di Wadden. Un sistema di correnti di marea e torrenti attraversa le piane delle maree. Letti di mitili, prati di erba marina e fanghi fangosi forniscono cibo a molti animali, paludi salmastre nelle dighe e isole e laghetti si alternano a spiagge bianche e dune.

Il variegato paesaggio rende il mare di Wadden un habitat unico per oltre 10.000 specie animali e vegetali. Milioni di uccelli migratori si fermano qui.

Il sito Wadden Sea World Heritage si estende sulle parti tedesche e olandesi del mare di Wadden, un'area di circa 400 chilometri di lunghezza. Nel 2011 è stato aggiunto il Wadden Sea di Amburgo; Si trova nell'estuario dell'Elba fino al Mare del Nord e comprende le isole di Neuwerk, Scharhörn e Nigehörn. Temendo che l'UNESCO potesse vanificare i piani per l'Elbvertiefung, Amburgo nel 2009 non aveva neppure chiesto il titolo. Poiché era chiaro che l'Elbvertiefung non era in pericolo, la città anseatica aveva cercato il premio. Con successo.

informazioni: www.waddensea-worldheritage.org

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2009 (Patrimonio mondiale Wadden Sea) e 2011 (Amburgo Wadden Sea)

Torna alla mappa

Brema: municipio e statua di Roland

Il municipio e il Roland nel centro di Brema rappresentano lo sviluppo della lega anseatica, appartenuta a Brema dal 1358.

Il municipio, che esemplifica il simbolismo architettonico in termini di libertà, fu costruito in stile gotico all'inizio del XV secolo e ristrutturato all'inizio del XVII secolo nello stile del Rinascimento del Weser.

Anche la statua di Roland alta 5,50 metri di fronte al municipio fu costruita nel 1404 come simbolo della libertà anseatica. È considerata la statua più antica ancora al suo posto in Germania.

informazioni: www.bremen.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2004

Torna alla mappa

Città vecchia di Bamberga

La città imperiale ed episcopale Bamberg fu costruita come Roma su sette colli. Dominato dalla cupola imperiale, rappresenta un insieme tra il Medioevo e il barocco borghese. Il centro storico ben conservato comprende i tre centri storici Berg-, Insel- und Gärtnerstadt.

La Cattedrale di San Pietro e San Giorgio è una delle cattedrali imperiali e con le sue quattro torri è la struttura dominante della città vecchia. All'interno si trova il cavaliere di Bamberg, la tomba dell'unico paio di santi imperiali del Sacro Romano Impero, Enrico II e Kunigunde, nonché l'unica tomba papale in Germania con la tomba di Papa Clemente II.

La piazza della cattedrale con la cattedrale romanico-gotica, la nuova residenza barocca e l'antica corte con elementi del tardo medioevo e del rinascimento è spettacolare. Altre attrazioni nella città vecchia includono il municipio del ponte, il roseto che domina la città vecchia e fino al monastero di San Michele, le case di gerber sul Canale Vecchio, il distretto del mulino e l'insediamento di pescatori "Piccola Venezia".

Alla fine del XVIII secolo Bamberg era il centro dell'Illuminismo della Germania meridionale. Georg Wilhelm Friedrich Hegel e E.T.A. Hoffmann viveva in città. informazioni: www.stadt.bamberg.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1993

Torna alla mappa

Alta Valle del Medio Reno

Dalla città romana di Coblenza attraverso la Loreley fino a Bingen e Rüdesheim, la valle fluviale lunga 65 km con i suoi castelli e i suoi palazzi si estende lungo i ripidi pendii dei famosi vini del Reno.

Il Reno, come il "flusso del destino" dei tedeschi, ha promosso beni, influenze e idee artistiche accanto a persone di tutti i popoli e nazioni. Molti scrittori, pittori e musicisti sono stati ispirati da questo paesaggio.

informazioni: www.rlp-info.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2002

Torna alla mappa

Völklinger Ironworks

La Völklinger Hütte, dove la ghisa è stata prodotta fino al 1986, è la prima pianta dell'era dell'industrializzazione che è entrata nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. E giustamente: la sala del soffiatore con le sue macchine simili ai dinosauri e il parco del capanno con i suoi enormi altoforni rappresentano grandi momenti di ingegneria tecnica all'inizio del XX secolo.

Oggi la Völklinger Hütte è la più importante fabbrica di ferro interamente conservata al mondo e centro europeo per l'arte e la cultura industriale. Con un'area di 600.000 m2, è ora diventato un eccitante parco a tema. Nel nuovo ScienceCenter Ferrodrom, i bambini imparano giocosamente a lavorare in una ferriera.

informazioni: www.voelklinger-huette.org

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1994

Torna alla mappa

La Wartburg di Eisenach

Il Wartburg è uno dei castelli meglio conservati in Germania. Secondo la leggenda, fondata nel 1067, la sua storia risale al tempo dei landgrave della Turingia. Dal 1521 al 1522 Lutero tradusse il Nuovo Testamento dal greco in tedesco a Wartburg.

I visitatori del castello scopriranno un libro di storia di 900 anni: l'arte cortigiana del Medioevo, la vita e l'opera di Santa Elisabetta, la traduzione della Bibbia di Martin Lutero, l'opera romantica di Wagner "Tannhäuser" - qui tutto prende vita.

informazioni: www.wartburg-eisenach.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1999

Torna alla mappa

Residenza di Würzburg

La residenza dei principi vescovi di Würzburg è considerata il più straordinario di tutti i palazzi barocchi. Fu costruito tra il 1720 e il 1744 su progetto di Balthasar Neumann.

Gli scultori e gli stuccatori furono convocati dall'Italia, dalle Fiandre e da Monaco. Per la famosa scala senza colonne, il veneziano Giovanni Battista Tiepolo creò uno dei più grandi affreschi del soffitto del mondo, un'allegoria dei quattro continenti conosciuti all'epoca. Ha anche realizzato i murales della Sala dell'Imperatore. Un punto culminante della residenza è l'armadietto a specchio, che è stato riaperto nel 1987. I capolavori del rococò di Würzburg si possono trovare sotto i mobili delle camere di stato.

Il giardino del cortile fu creato nel tardo XVIII secolo dall'artista del giardino Johann Prokop Mayer. Le sculture provengono dal laboratorio di Johann Peter Wagner. La Galleria di Stato mostra dipinti veneziani del 17 ° e 18 ° secolo.

informazioni: www.residenz-wuerzburg.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1981

Torna alla mappa

Complesso industriale Zeche Zollverein a Essen

Come "esempio rappresentativo dello sviluppo dell'industria pesante in Europa", la miniera e la cokeria Zollverein sono state dichiarate patrimonio dell'umanità. I due architetti ispirati alla Bauhaus, Fritz Schupp e Martin Kremmer, hanno realizzato un impianto unico nel suo genere, insieme al pozzo Zollverein XII e alla cokeria. Era la miniera di carbone fossile più grande e moderna del mondo.

Nel 1986, la miniera fu chiusa. Oggi, la cokeria e l'albero XII sono un complesso industriale unico con un vivace centro culturale che è ancora una volta animato dalla vita: arte, musica, mostre, musei, visite guidate e noleggio biciclette - e persino la natura per rilassarsi nella "fossa più bella del mondo". Un percorso museale attraversa l'impianto originale lasciato nello stato originale. Conduce attraverso gli edifici dell'ex Sieberei, lavando carbone e superando macchine gigantesche e nastri trasportatori.

informazioni: www.zollverein.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2001

Torna alla mappa

Palafitte preistoriche

Anche i popoli dell'età della pietra e dell'età del bronzo sapevano come proteggersi dall'aumento dei livelli di acqua sui laghi: costruivano case e villaggi su palafitte. Ci sono nove siti di palafitte sul Lago di Costanza nel Baden-Württemberg, sei in Alta Svevia, tre a sud di Augusta e nel Lago di Starnberg. Gli antichi insediamenti perduti sono un prezioso patrimonio archeologico risalente alla pietra e all'età del bronzo, risalenti a 5000 anni prima di Cristo. Un totale di 111 siti selezionati in sei paesi sono stati assegnati dall'UNESCO: Slovenia, Italia, Francia, Svizzera, Austria e Germania. Il Pfahlbaumuseum di Unteruhldingen sul Lago di Costanza riporta in vita la vita dell'età della pietra.

informazioni: www.pfahlbauten.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Buchenwald Grumsin nel Brandeburgo

La foresta di faggi di Grumsin nel Brandeburgo è una delle cinque foreste che nel 2011 sono state dichiarate "foreste di faggio del patrimonio mondiale". Cresce indisturbata nella riserva della biosfera Schorfheide-Chorin a nord-est di Berlino e offre un habitat protetto alla rara aquila maculata, oltre alle aquile dalla coda bianca, alle cicogne e alle gru nere.Per qualche tempo, anche i lupi vengono osservati. In quanto patrimonio mondiale dell'UNESCO, la foresta è alla pari con il Grand Canyon o le isole Galápagos.

informazioni: www.schorfheide-chorin.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Pianta di Fagus ad Alfeld

Luce, aria, leggerezza: la fabbrica di Fagus, l'ultima fabbrica di scarpe ad Alfeld, Bassa Sassonia, fu costruita nel 1911 dal co-fondatore del Bauhaus Walter Gropius quando aveva solo 27 anni. La costruzione del vetro e dell'acciaio avrebbe dovuto aumentare la soddisfazione degli operai ed è considerata l'origine della modernità architettonica. Ancora oggi, oltre ai sistemi di misurazione elettronici e alle attrezzature antincendio, qui vengono fabbricate forme di scarpe.

informazioni: www.fagus-gropius.com

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Foresta di faggi nel parco nazionale di Hainich

La foresta nel Parco Nazionale Hainich in Turingia è una delle cinque foreste che nel 2011 sono state designate "Foreste del faggio patrimonio dell'umanità". Qui la primavera evoca veri tappeti di fiori sul pavimento della foresta: prima che l'aglio selvatico emana il profumo dei suoi fiori bianchi, le allodole cave rosa-viola speronano la terra. Anche le orchidee crescono qui. Come patrimonio mondiale dell'UNESCO, la foresta è sotto protezione speciale e alla pari con il Grand Canyon o le isole Galápagos

informazioni: //nationalpark-hainich.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Buchenwald nel parco nazionale Kellerwald-Edersee

La foresta di faggi nel Parco nazionale Kellerwald-Edersee in Assia è una delle cinque foreste che nel 2011 sono state designate "Foreste del faggio patrimonio dell'umanità". Oltre 50 montagne e creste, la foresta si estende intorno all'Edersee, alcuni alberi hanno 260 anni. Qui nascondono scarafaggi rari come il "baldach viola-blu radice", che è considerato una foresta primordiale. Come patrimonio mondiale dell'UNESCO, la foresta è sotto protezione speciale e alla pari con il Grand Canyon o le isole Galápagos.

informazioni: www.nationalpark-kellerwald-edersee.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Serrahner foresta di faggi nel Parco Nazionale Müritz

Il Serrahner Buchenwald è un bosco collinare pieno di laghi e torbiere. Ci lascia intuire a cosa assomigliavano le foreste di faggio della Germania, per 50 anni non fu più usato. È una delle cinque foreste che sono state dichiarate "foreste di faggio del patrimonio mondiale" nel 2011. Come patrimonio mondiale dell'UNESCO, la foresta è sotto protezione speciale e alla pari con il Grand Canyon o le isole Galápagos.

informazioni: www.mueritz-nationalpark.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Buchenwald nel Jasmund National Park

Sulla famosa costa di gesso della penisola di Jasmund a Rügen, la faggeta sembra quasi precipitare nel mare - e con le scogliere di gesso sul mare uno scenario affascinante, che ha già attratto i pittori del romanticismo nel suo incantesimo. A causa della sua inaccessibilità, la faggeta più grande e incontaminata della costa del Baltico non fu mai utilizzata per la silvicoltura. È una delle cinque foreste che sono state dichiarate "foreste di faggio del patrimonio mondiale" nel 2011. Come patrimonio mondiale dell'UNESCO, la foresta è sotto protezione speciale e alla pari con il Grand Canyon o le isole Galápagos.

informazioni: www.nationalpark-jasmund.de

Patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2011

Torna alla mappa

Lubecca - GERMANIA. 2019. UNESCO Word Heritage. Full HD (Agosto 2020).



Germania, Unesco, Weimar, Mare di Wadden, Bauhaus, Dessau, Berlino, Wismar, Martin Lutero, Walter Gropius, Goslar, Friedrich Schiller, Europa, Alpi, Ratisbona