Psycho: Il piccolo diavolo in me

Tra la ragione chiara e il vero abisso, c'è una regione dell'anima in cui è radicato un profondo bisogno di pettegolezzi, bestemmie, menzogne, imbrogli e qualsiasi cosa che sia considerata irragionevole e disinibita. Anche Till Raether, autore di ChroniquesDuVasteMonde, lo sa dalla sua stessa esperienza: "Torturo il mio partner - segretamente - e ancora e ancora".

Un uomo porta giù la spazzatura. Sempre. Non appena il livello dei rifiuti si avvicina al bordo interno del secchio, l'uomo è a portata di mano. Non mostra la sua affidabilità, ha solo un sacco della spazzatura in mano quando lascia la casa. La donna con cui vive dimentica a un certo punto che ci sono spazzatura e la necessità di abbatterlo. Poiché l'uomo scarica la spazzatura in modo affidabile, la spazzatura non è semplicemente un problema nelle loro vite. Allora l'uomo non porta giù la spazzatura. La spazzatura si riempie, i rifiuti cadono oltre il bordo, la spazzatura minaccia di cadere sul pavimento della cucina. L'uomo aspetta un'altra notte, poi, il mattino dopo, preme il sacco traboccante nel sacco con un grande gesto e dice a sua moglie: "La spazzatura deve essere abbattuta urgentemente".

La donna pensa: è vero, la cosa, la spazzatura. L'uomo dice: "Non puoi prendere la spazzatura?" La donna dice "Uh, sì, ma ..." - "Ma cosa?" Chiede l'uomo, cercando con un tocco di disperazione di fermare il sacco della spazzatura. "Lo fai sempre uscire", dice la donna. Sconcertato, l'uomo scuote la testa e dice: "Sì, ma solo perché non lo fai mai!" Con difficoltà, si chiude la porta dietro di sé, e si sente qualcosa cadere nel corridoio e qualcuno lo raccoglie con maledizioni represse coraggiosamente. La donna ha la coscienza sporca, è infastidita e non sa esattamente perché.

Abbiamo appena guardando un maestro al lavoro. Questo può sembrare un po 'presuntuoso, sapendo che l'uomo nella storia è me stesso. Dopo molti anni come tormentatore di successo, ho deciso di guardare un po 'le carte. In modo che anche le generazioni più giovani possano partecipare all'arte di rendere la vita infernale agli altri senza che se ne accorga.

Ogni tanto mi chiedevo: non sarebbe meglio non rendere la vita infernale per un uomo con cui vivi? Questo è un problema etico molto complesso, posso solo approfondirlo in modo semplificato. Due risposte La prima: sì, sì, sì, ma è quasi impossibile smettere una volta che hai il gusto. La seconda risposta: No, per niente, perché rafforza la relazione. Perché è così, spiegherò brevemente alla fine. Prima affrontiamo gli strumenti del mestiere. Le donne e gli uomini che torturano i loro partner sanno che ci sono tre approcci diversi. I tre livelli sono chiamati Livello 1, Livello 2 e Livello 2a.

La storia con la spazzatura è un classico di classe 1. Il principio base di questo tipo di strategia di tormentazione è questo: fai un aspetto non amato della convivenza (organizzando appuntamenti, facendo lo sdoganamento, occupandoti dei bambini la mattina presto) da solo, come se non ti importasse , Il partner si abituerà presto a questa condizione, ma avrà sempre una coscienza cattiva latente, perché lui o lei penserà sempre: beh, in realtà dovrei a volte, ma bello, che l'altro sempre. , , E il pensiero è sparito di nuovo, ma la piccola cattiva coscienza rimane. Nel caso del conflitto, che il tormentatore partner può comportare arbitrariamente in qualsiasi momento, come nel nostro esempio, la coscienza male latente si rivolge contro i tormentati e gli impedisce di difendersi adeguatamente. Rimane indietro con la brutta sensazione di essere in errore e ha ancora motivo di fastidio. Ouch!

Il livello 2, in contrasto con il livello 1, funziona senza alcuna opposizione, come spazzatura, posta governativa o bambini, che devono prepararsi per andare a scuola presto la mattina. Quindi è variabile nelle aree di applicazione (auto, vacanze, spontanee), ma questo livello richiede anche un po 'più di esperienza. Il livello 2 funziona così:

In qualsiasi giorno ti concedi un cattivo umore distruttivo. Il trucco non è far scappare questo cattivo umore; non deve diventare così ovvia che il partner può dire "Wow, oggi sei di cattivo umore, vai via!" Deve rimanere nel vago e oscillare ancora e ancora in modo che possa anche essere una tristezza media. Se il partner si preoccupa di quello che hai, puoi dire seriamente, ma con sicurezza: "Oh, non è niente.

Neanch'io lo so. "È importante aderire all'esatta formulazione.Questo è continuato fino a quando il partner, come dicono gli esperti, è totalmente "abbattuto". Non appena questo è fatto, inizi a contrastare delicatamente e lentamente alleggerisci il tuo umore. Ciò richiede pratica. Il livello 2 ha due possibili fini. O stabilisci il partner con attenzione e capisci di nuovo, come se tu fossi l'unica volta un po 'tranquilla, ma per il bene di Dio non sei stato cattivo, hai consolato il partner per qualcosa di vago che hai fatto tu stesso. Oppure puoi accusarlo della sua "Saulaune" e della sua "dannata distruttività" alla fine della giornata. Quindi puoi dire cose del tipo: "Tu, tutti possono essere di cattivo umore, ovviamente, come regalo, nessuno lo sa meglio di me, ma questo è davvero troppo." In entrambi i casi, il partner sentirà un senso di medio disagio.

Il livello 2a è quindi la scuola superiore. Il trucco qui è di rimanere completamente passivi e neutrali in linea di principio, come nel wrestling, ma lasciare che il peso dell'avversario (un'altra parola per il partner) lavori per lui. Questo viene fatto, ad esempio, in una domenica piovosa o in una cena al ristorante, dove si tace il più a lungo possibile, solo il minimo indispensabile dice, vincolante, ma scarso, e a parte quello sfugge all'accesso del partner. Questo, tuttavia, senza offrire alcun punto di attacco (come ho detto, liceo). Puoi guardare il partner a disagio, proprio mentre l'ansia sale in lui, potrebbe essere "qualcosa", distaccato da una leggera esasperazione sul non sapere "ciò che è ora" di nuovo, un fastidio nel corso del giorno o il cibo si gonfia di dimensioni medio-grandi, ma senza trovare una valvola. Questo è, per così dire, il peso dell'avversario, che un giorno sarà frustrato in una caduta pronunciando una frase come: "Dimmi, cosa c'è di sbagliato in te?", Una frase in cui risuona: "Hai la bella serata , il fine settimana, rovinando la mia vita. " Il trucco è dare l'impressione di svegliarti da un sogno profondo, così profondo che sarebbe stato impossibile per te rendersi conto di quale impressione hai fatto. Non era distratto tutto il tempo, ma più concentrato, riflessivo, non cupo e sprezzante?

L'espressione un po 'sorpresa che hai messo nel momento in cui la lanci deve essere adatta a seminare il dubbio nella percezione del tuo partner. E poi dici qualcosa di folle, bello o molto, molto semplice. Dipende dal tipo, ma da "Sai quanto sei bello stasera?" fino a "Vuoi sposarmi?" tutto funziona (alcune cose sono esaurite). E già il partner corre con tutto il peso del suo umore nel vuoto. E dopo essersi torturato per ore, cercando di penetrare in uno, diventando sempre più stonato, finisce con la stupida sensazione di aver perso totalmente la calma.

Ma abbastanza sul lato positivo della tortura dei partner. Torniamo allo sfondo serio. Dall'attrice Katharine Hepburn arriva l'osservazione, le coppie un giorno sarebbero state tenute insieme principalmente dalla comune avversione ai vecchi amici. L'unica cosa che deve essere aggiunta è che un altro elemento, ugualmente forte, è torturarsi a vicenda in modi sempre nuovi, sempre più raffinati e sottili. La tortura dei partner ha molte somiglianze con il bowling. Proprio come Bowling ha lottato per anni per diventare una disciplina olimpica, partner che tormenta le lotte per il riconoscimento come misura per la costruzione di relazioni.

A prima vista Certo, avere tormentare i partner ha poco in comune con gli stabilizzatori di relazioni classici come parlarne, riderci, dormire sopra e avvitare il tubetto di dentifricio. Tuttavia, bisogna vederlo in questo modo: se ti permetti di essere meschino in un modo sottile, non devi aprire la famigerata "botte grande" più spesso che puoi, colpire l'intonaco, mettere in discussione tutto. Non si accumula così tanto. Quindi se qualcuno mi chiedesse perché lo faccio ancora e ancora, direi, è per questo. Per amore, per così dire.

Devil Baby Attack (Novembre 2019).


Psycho, spazzatura, auto, Till Raether, diavolo, anima sfrenata, malvagità, coscienza, coscienza, scrupoli