• Agosto 3, 2020

Consiglio dei genitori? il Guantanamo le serate dei genitori


L'ho fatto di nuovo. Terzo figlio, terzo Kitagruppe, terza volta lo stesso errore: ho aperto ancora una volta troppo la porta la sera dei genitori e ora sarò eletto non richiesto nel consiglio dei genitori con un compagno malato. La resistenza è futile, gli educatori sembrano così completamente finiti. Ciò che è più importante è che ricevono sbadigliando disinteresse dai luoghi più occupati e, soprattutto, non occupati. A no darebbe loro il resto, quindi scrivo a occhi aperti il ​​mio nome nel registro e già so: mi dispiacerà amaramente.

I genitori elitano tra loro

Da quella sera memorabile sono seduto ora? di nuovo? Mese dopo mese alla riunione del consiglio dei genitori. Non è possibile trovare disinteresse che sbadiglia. Perché in queste serate sei finalmente sotto il tuo. Noi, i genitori dedicati. Noi, che ci alziamo soprattutto da quelli che mettono i tagli di latte nella scatola del pane per i loro figli. Noi, che accompagniamo le escursioni, serviamo buffet di torte, doniamo il cambio di vestiti e parliamo degli "altri", come se non fossimo uno di loro. E so benissimo che potrei essere anch'io uno di loro e, soprattutto, felice. Beh, potrebbe non essere il taglio del latte, ma forse i miei topi di tanto in tanto individuerebbero una carota in meno e un biscotto in più nelle loro scatole se non fossi accidentalmente diventato un membro del Consiglio consultivo dei genitori, il proclamato Best Mums Club. Mamme? Buona idea, perché nessun posto è nefasto come a scuola e negli eventi di Kita. I cliché raggiungono improvvisamente sfere inimmaginabili!



"L'uomo forte" e "la madre diligente"

Quindi il consiglio dei genitori si riunisce: nove madri e tre padri sono stati portati via. Un volontario, l'altro meno volontario. Ma lo slancio sta tirando. Dopo cinque minuti di discussione, ci siamo tutti coinvolti. Come se non avessimo altro da fare nella vita, pianifichiamo festival estivi, settimane tematiche e fondamentalmente discutiamo di tutto ciò che è stato discusso e che non è mai cambiato negli ultimi vent'anni. Particolarmente interessante è la divisione tra uomini e donne. Questi ultimi discutono delle domande quotidiane, due dei padri si accendono solo quando le madri si girano in tondo. Con una lezione di mansarda ultra moderata di altissima qualità, lanciano un salvagente verbale con un sorriso compiaciuto. I volti interrogativi rimangono perché gli uomini in questione entrano nel centro diurno un massimo di due volte al mese. Non devi dire altro sulla distanza di realtà della parola contributi. Il terzo uomo è in realtà un fenomeno che esiste in quasi tutti i campi: questo unico padre che incarna l'uguaglianza personificata. È lui che nota che nella lettera dei genitori si cercano "uomini forti" e "madri diligenti di aiuto". Se quello non era qualcosa di sessista, chiede. E voglio ammazzarlo. Qui non è proprio il telaio giusto.



Quando esplode la bomba aggro

Girarsi nel cerchio e la sorda sensazione che il tuo nome sia in qualche modo finito in troppi elenchi di contatti ci rende subliminalmente aggressivi. Fino a quando uno scoppia. Come sempre Il dibattito sulla domanda: "Che cosa succede se il bambino non sta più dormendo con le 3 a mezzogiorno" si innalza a un livello che altrimenti scalerebbe solo la Merkel e Seehofer. Il padre di divorzio è accusato di non avere idea dei bambini, il direttore della scuola materna è già nel fuoco incrociato, la moglie del pastore è rimproverata come una dea. E penso: benvenuto a Guantanamo!

Peggiora a scuola

Solo una volta è successo a me nel consiglio dei genitori a scuola. Non prestando attenzione, zack, ero un rappresentante. L'unico problema è che non volevo rappresentare gli interessi parzialmente completamente folli dei genitori. Quello ha combattuto eroicamente per il cellulare come diritto fondamentale per i bambini di otto anni durante la gita scolastica. Il prossimo voleva sapere perché il primo nome nel libro tedesco è ALI. "Non è completamente tedesco" ... Il terzo era per la classe per 600 euro va a Disneyland e il quarto voleva cancellare il figlio da "valori e standard", perché non sono i suoi valori e standard, il viene insegnato lì. No, è chiaro. Non rappresenterò certamente tutto questo. Non voglio parlare del comitato consultivo in sé e per sé. Se i consigli consultivi di Kita sono una lega regionale, allora giochi dal primo grado a livello federale. Nessuno lo capisce più davvero. Perché riguarda l'educazione.



Consigli consultivi: un mondo parallelo parallelo alla realtà

Ma torniamo all'asilo nido: il problema più grande dei consigli dei genitori è l'implementazione. Perché ciò che è stato ausgegoren tra alcuni genitori troppo impegnati deve quindi essere generalmente attuato.E voglio dirlo in questo modo: che cosa interessa a Gaby della Hoferstraße, cosa pensa Helene del quartiere Geiger dei tagli di latte nella scatola del pane o dei vestiti mancanti? Inoltre, il festival estivo non è necessariamente una novità per tutti i genitori. E così i Beiratsmuttis restano soli ad agosto dietro bancarelle piene di torte fatte in casa, vendendo le cose buone a favore del centro diurno e non hanno ancora nulla contro i tagli di latte allineati.

Almeno possono fare affidamento sull'Advisory Board. A loro piace comprare torte e spiegare alle loro colleghe che tutto funzionerebbe molto meglio se mettessi le bottiglie di succo di mela sul lato sinistro. "Di 'solo. E ciao." Che bello!

The Great Gildersleeve: Gildy Meets Nurse Milford / Double Date with Marjorie / The Expectant Father (Agosto 2020).



Serata dei genitori, scuola