Il combattimento di fango tra Mel B e il suo ex si intensifica!

Si potrebbe pensare che la guerra delle rose tra Mel B (42, "Totally Fit") e Stephen Belafonte (42) possa finire così lentamente, ma questo è lontano da ciò. Anche dopo il loro divorzio lo scorso dicembre, una lotta contro il fango continua a infuriare e non ha eguali.

Si tratta di visitare Belafonte, che vorrebbe vedere la sua figliastra Angel (10). Il padre natale di Angel è Eddie Murphy (56, "Il principe di Zamunda"), ma il comico sembra non curarsene affatto.

"Angel mi ha chiamato papà visto che sa parlare"

Il Belafonte sosteneva ora anche davanti a un tribunale di Los Angeles, come riporta il "Daily Mail". Secondo il produttore, tra le altre cose, il produttore ha dichiarato che Angel "mi ha chiamato papà da quando ha iniziato a parlare".

L'avvocato di Belafontes aveva quindi cercato di contattare Murphy, ma gli avvocati avevano appena lasciato che non fosse "interessato". L'attore non ha "nessun contatto" con il bambino - né intende presentarsi in tribunale.

Trauma per il piccolo?

Proprio di recente, la lotta tra i due si è quasi intensificata. Mel B aveva chiamato Belafonte non solo in tribunale come un "uomo cattivo" e violento. La cantante ha anche affermato che la produttrice Stepdaughter Angel e la co-figlia Madison (6), per le quali condividono la custodia, avrebbero mostrato video di decapitazione dell'ISIS. Belafonte ha definito l'accusa "allarmante e allarmante" e ha negato con veemenza di aver presentato delle clip. In precedenza, il 42enne aveva affermato, tra le altre cose, che Mel B aveva in cambio problemi di alcol e droga.

Belafonte ha spiegato che ha dato a Madison un orsacchiotto e altri giocattoli per Angel. Brown, tuttavia, lo notò e gettò via i giocattoli prima che Angel potesse accettarli. Crede fermamente che la decisione del cantante di separare lui e Angel senza preavviso sia "emotivamente traumatizzante e dannosa per la salute mentale e il benessere di Angel".

La cosa con la casa

Anche in termini di finanze, ci sono stati nuovi problemi in tribunale. In realtà, Belafonte e Mel B avevano accettato di pagare insieme una ristrutturazione per la loro ex casa a Los Angeles, per poi condividere anche i proventi della vendita della proprietà.

Mentre Belafonte aveva pagato la sua parte dei $ 20.000 richiesti per la ristrutturazione, il cantante ha rifiutato. Pertanto, ora è stato avvertito dal giudice che Mel B dovrebbe finalmente pagare la sua parte di $ 10.000. Si stima che la vendita della proprietà potrebbe portare tra sei e sette milioni di dollari.

Suspense: An Honest Man / Beware the Quiet Man / Crisis (Ottobre 2019).


Stephen Belafonte, Battaglia di fango, Eddie Murphy, Los Angeles, Zamunda, Stephen Belafonte e Mel B, Divorzio, Guerra delle rose, Stephen Belafonte, Mel B, Battaglia di fango