Marine Tanguy: "Seguire Kim Kardashian può farti star male!"

Il 2019 sarà l'anno delle donne forti! Oggi arriva la seconda parte del nostro Powerfrauen-Serie #dubiststark! Ogni mese presentiamo una donna ammirevole che si muove, ispira e incoraggia. Proprio come Marine, che parla contro la mania bellezza dei social media. Scopri anche il nostro canale Instagram per saperne di più sulle nostre donne potenti!

Ne abbiamo uno? Dieta visiva (cioè dieta visiva) necessaria? Secondo Marine Tanguy (29), la risposta è sì! La nativa francese è la fondatrice di Agenzia MTArt, un'agenzia che supporta artisti che arricchiscono il mondo. Marine è stato scelto l'anno scorso da Forbes come uno dei "30 in 30 in Europa" nel campo "Arte e cultura". Questo la rende una delle più influenti giovani imprenditrici in Europa.

Insieme al fotografo britannico Rankin e all'agenzia M & C Saatchi Marine ha la mostra Dieta visiva compilato. L'obiettivo del progetto è esplorare come le immagini intorno a noi influenzano la nostra psiche.

Recentemente, i ricercatori hanno il Royal Society of Public Health nello studio su larga scala #StatusOfMind capito quali sono gli effetti negativi dei social media? come Instagram, Facebook, Twitter o YouTube? sulla salute dei giovani (dai 14 ai 24 anni). Il costante confronto con gli altri, così come il divario tra gli ideali del corpo e la realtà danneggiano la psiche soprattutto degli adolescenti e dei giovani adulti. Molti di loro hanno sintomi di depressione. Il confronto con le immagini modificate artificialmente suscita le paure delle persone preoccupate (preoccupazioni, nervosismo), non "vale la pena". Si sentono inferiori.

Prima del Dieta visivaMostra: Marine Tanguy (a destra) con gli artisti Adelaide Damoah, Clemence Vazard e Mimi Gray dell'agenzia pubblicitaria M & C Saatchi London (V.r.n.l.).

© Agenzia MTArt

Ai marines Dieta visivaLa mostra ha contribuito con un progetto fotografico a Rankin così come gli artisti Adelaide Damoah, Clemence Vazard e Camila Gonzales. Il britannico, che aveva già i Rolling Stones, Kate Moss e la regina davanti all'obiettivo, ha fotografato 15 adolescenti e poi ha chiesto loro di realizzare le proprie foto "Instagram-fair".

Dopo soli cinque minuti di montaggio, gli adolescenti hanno realizzato ritratti radicalmente modificati: hanno ristretto il naso, hanno masticato facce più sottili, hanno fatto sparire le loro lentiggini, allargato gli occhi e le labbra, e hanno fatto ricorso al trucco virtuale.

Quanto spaventosamente radicali gli adolescenti hanno lavorato sulle proprie foto mostra il seguente video:

In un'intervista con ChroniquesDuVasteMonde.com, Marine Tanguy rivela come funziona il progetto Dieta visiva è nato e come vuole rendere il mondo digitale un posto migliore.

ChroniquesDuVasteMonde.com: Marine, sei il fondatore di Agenzia MTArt e hanno sviluppato il concetto di dieta visiva. Come ti è venuta questa idea?

Tanguy marino: Quando ho avuto il Agenzia MTArt Ho tenuto un discorso al Royal Society of Arts, Riguardava l'influenza degli artisti visivi. Ero appena tornato da Los Angeles dove gestivo la mia prima galleria d'arte. Come risultato, ho avuto contatti con le migliori agenzie di Hollywood e ho avuto la possibilità di sapere quale influenza hanno permesso alle loro future stelle.

In questo discorso, ho citato il seguente confronto: Kim Kardashian ha 120 milioni di follower su Instagram? il Museo del Louvre a Parigi, tuttavia, solo un milione scarso. Mi è sembrato necessario conferire alla nostra proprietà culturale una voce più forte. Questa visione è diventata il cuore della nostra agenzia: vogliamo che i nostri artisti ispirino quante più persone possibile con la loro arte. Per questo, mostriamo le loro opere d'arte ovunque: in pubblico, in digitale, attraverso campagne di marchi e mostre.

Il contenuto di Kim Kardashian non è solo superficiale, ma danneggia anche la nostra salute mentale

Per seguire l'esempio: il contenuto di Kim Kardashian non è solo superficiale, ma danneggia anche la nostra salute mentale. La nostra ricerca ha dimostrato che tali contenuti narcisistici, sessualizzati e orientati al consumatore possono persino scatenare la depressione? come li vedi oggi con i giovani più spesso. Inoltre, questo contenuto li rende dipendenti, ma allo stesso tempo la superficialità e l'innaturalezza di queste immagini sono insoddisfatte. Il nome del progetto Dieta visiva Il messaggio trasmette che dobbiamo prenderci cura di noi stessi pubblicando solo immagini ricche, come l'arte.

Qual è l'intenzione dietro la tua campagna?

L'obiettivo della campagna è aumentare la consapevolezza di qualsiasi contenuto visivo che consumiamo quotidianamente. Vogliamo mostrare come le immagini influenzano la nostra salute mentale.Molti di noi consumano su internet? soprattutto su Instagram e Snapchat? quello che è l'equivalente della nutrizione del fast food. È tempo di porre fine a questa abitudine. Voglio essere sicuro che più persone si arricchiscano nell'arte visiva? e non il contenuto narcisistico che attualmente domina i social media. È così che voglio migliorare la salute mentale delle persone.

È tempo di sensibilizzare sul contenuto visivo

Vogliamo anche mostrare che gli artisti hanno un vero valore per noi e la nostra società e creano ricchi contenuti con le loro opere. A lungo termine, vogliamo lavorare con il Dieta visiva creare una sorta di etichetta del commercio equo e solidale: qualcosa che può essere reclamato se si rispettano queste linee guida? sia come artista o come azienda.

In che modo esattamente le immagini influenzano la nostra salute mentale?

Oggi consumiamo le immagini più che mai. Queste immagini ci riguardano tanto quanto i nostri amici e le persone che ci circondano: giocano un ruolo importante in ciò che o chi diventa da noi. Quando nasciamo, capiamo il nostro ambiente principalmente attraverso ciò che vediamo. Il visual è fondamentale per noi. Se cresci in un ambiente visivo negativo, influirà negativamente sulla tua salute mentale. Lo stesso vale per i luoghi pubblici.

Perché non creiamo un paesaggio che sia visivamente stimolante?

Nei secoli passati, l'arte era vista come una terapia. Il governo canadese ora inoltra visite ai musei a persone mentalmente indebolite. Quindi, se lo sappiamo, perché non creiamo un paesaggio digitale che sia visivamente stimolante?

che i sintomi negativi possono i canali dei social media? come Facebook, Instagram o Pinterest? causare?

I canali di social media possono essere piattaforme fantastiche! Ho incontrato molti amici tramite Instagram e ho creato una community di supporto.

Allo stesso tempo, questi canali rappresentano anche un grande pericolo. Ci influenzano attraverso l'enorme spazio eco che formano. Vediamo i primi 5 influencer del mondo a diffondere tutti i contenuti simili, creando un paesaggio digitale monotono per tutti noi.

noi Sono quelli che hanno il potere su come appare il paesaggio digitale

È importante ricordarlo noi sono quelli che hanno il potere; che noi Sono quelli che decidono se e come questo paesaggio varia. Tutti possiamo rendere questo paesaggio più sostanzioso per noi? dobbiamo solo volerlo. Ogni seguito, ogni uguale conta? e in questo momento seguiamo e apprezziamo le persone che stanno soffrendo soprattutto le giovani generazioni.

Questo effetto non è causato anche dalla pubblicità, che è spesso sessualizzata fingendo di essere naturale?

Un'immagine dice più di 1000 parole, come sappiamo. Può creare cose incredibili in noi? o scoprire le nostre più profonde insicurezze. Le pubblicità ci hanno manipolato in questo modo per secoli: pensi di poter essere solo? Quando compri certe cose o ti comporti in un certo modo. La pubblicità ci modella. Tutti conoscono la sensazione di guardare alcune immagini e sentirsi infelici pochi minuti dopo. La buona notizia è: puoi annullare la sensazione. Il problema non sei tu ma il contenuto che consumi.

È tempo di mettere in evidenza quegli eroi che hanno disperatamente bisogno dei nostri figli

Ecco perché lavoro con l'agenzia pubblicitaria M & C Saatchi lavorare insieme al Dieta visiva per il lancio. La pubblicità sta cambiando al momento? come mostrano gli ultimi spot pubblicitari di Nike e Gillette. I marchi stanno lentamente realizzando l'influenza che stanno esercitando. Devono assumersi la responsabilità di chi rendono famosi. La cosa meravigliosa dei canali dei social media è che chiunque può influenzarla. Molte marche hanno impegnato i nostri artisti perché hanno convinto il messaggio autentico delle loro opere? e perché credono di essere dei modelli ispiratori. È tempo di mettere in evidenza quegli eroi che hanno disperatamente bisogno dei nostri figli.

Come possiamo fermare la diffusione senza fine della fotografia narcisistica e sessualizzata?

Allo scopo di ricercare un discorso, ho postato una foto del mio dietro in bikini su Instagram. Questa foto ha il 75% di visualizzazioni in più dei miei soliti post!

Ora immagina una ragazza di 16 anni che nota che il suo corpo ha più valore del suo punteggio d'esame. Come reazione naturale, pubblicherà più immagini del corpo di se stessa.

La mia conclusione: dobbiamo smettere di gradire queste foto? cambierà le vite delle persone.

Quindi le foto sessualizzate e narcisistiche dovrebbero essere vietate sui canali dei social media?

Ovviamente potremmo vietare tali immagini. Tuttavia, penso che dovremmo concentrarci maggiormente sull'educazione. Sarebbe molto più efficace se fornissimo alle persone le informazioni di cui hanno bisogno per capire meglio cosa stanno effettivamente consumando lì.Più persone lo sanno, più persone prenderanno le decisioni giuste.

Il fotografo britannico Rankin ha scattato foto di adolescenti e ha chiesto loro di "socializzarli" (vedi il video sopra). Nessuno ha lasciato la sua foto inedita. Qual è il messaggio dietro l'arte di Rankin?

L'aspetto più interessante del progetto di Rankin è in realtà il seguente: Gli adolescenti sono stati mostrati dopo entrambe le foto? il naturale e il troppo lavorato da loro. In realtà, tutti preferivano la foto naturale di loro stessi? allo stesso tempo avrebbero pubblicato la modifica. Quello che Rankin mostra con il suo progetto è quante foto vengono elaborate oggi e quanto è spaventoso. Perché mostra anche ciò che percepiamo di più: le nostre imperfezioni e incertezze che rendono ognuno di noi unico.

Come si può sfuggire a questa dipendenza per essere sempre perfetti sui canali dei social media?

Consiglierei a tutti di seguire solo quegli account che vi renderanno felici e arricchiranno la vostra giornata! Segui gli artisti, guarda le belle foto della natura? e se segui le persone su Instagram & Co. che distruggono il loro valore, allora non seguiranno.

Se potessi cambiare una cosa sui social media? quale sarebbe?

Vorrei rendere il panorama dell'immagine più stimolante! Non vedo l'ora che cambi.

Marine Tanguy, grazie per l'intervista.


How captions increase ROI and audience for media creators | Svetlana Kouznetsova | TEDxFultonStreet (Ottobre 2019).