Vivere a parte nonostante i bambini - il contratto è fuori questione

Siamo ancora insieme perché non viviamo insieme

Gesa dice:

"Le domande sono arrivate con la mia prima gravidanza quando Mirco e io eravamo stati insieme per tre anni, prima le persone intorno a noi avevano più o meno preso atto del fatto che ognuno di noi era rimasto nel suo appartamento, ma i genitori sono diventati e Non vivendo insieme, questo non è andato alla testa di molte persone. Era il requisito fondamentale per noi quando parlavamo di bambini: non rinunciare alla nostra indipendenza. In realtà c'era una mossa, ma solo perché era troppo stretta nel mio appartamento Ecco perché, dalla nascita di Robin, ho avuto il mio posto dove stare, un soggiorno, un asilo nido e una stanza per dormire.

Le persone che ci conoscono spesso pensano a noi come coppia. Perché i bambini vivono qui, a volte lì. Poi, quando si rendono conto che stiamo vivendo un modello diverso, spiego loro: siamo insieme, non però, ma perché non viviamo insieme. Sotto lo stesso tetto non ci spezzeremmo la testa, ma saremmo meno felici. Ora con il bambino passiamo la maggior parte del tempo quattro, ma questo cambierà di nuovo. Fino alla nascita di Toni abbiamo avuto un accordo perfetto: al massimo cinque giorni a settimana tutti insieme, a volte con me, a volte con Mirco, e ognuno di noi adulti almeno un giorno per se stessi. All'inizio, ho sempre riempito le mie giornate da solista con il lavoro, lo sport, uscendo. Oggi mi piace anche a me, basta non fare niente e sdraiarsi nella vasca da bagno quando Mirco ha i bambini. Certo, la nostra vita di tutti i giorni a volte è poco pratica? nel momento in cui piove al mattino e gli stivali di gomma dei bambini sono nell'appartamento sbagliato. Ma i benefici superano. Mirco e io non abbiamo la romantica aspirazione di condividere tutta la nostra vita. È più importante rimanere interessanti l'uno per l'altro. "

Dice Mirco

"Se sai tutto l'uno dell'altro, da dove verrà la tensione positiva?" Penso che sia bello poter godere della visita reciproca, l'anticipazione, non abbiamo un account comune, gestiamo le nostre famiglie in modo indipendente, il che ci dà più tempo Per parlare di qualcosa di veramente importante, non solo dei nostri figli, ma anche del nostro rapporto, o solo di argomenti che ci interessano, ho vissuto insieme alla mia ragazza anni fa e ho trovato difficile essere ingoiato dalla vita di tutti i giorni - e questi litigi Chi sono io, dov'è il mio posto con i bambini piccoli? Uno è molto nel ruolo dei genitori. Nei tempi che ho per me stesso, posso essere quello che ero prima, a proposito e torneremo più tardi - non tanto "padre di Robin e Toni", ma solo Mirco.

Certo, ci sono sempre persone che ci guardano con sospetto e considerano la relazione disturbata. Come se non potessimo sopportare la vicinanza o sottrarci alla responsabilità. Valutazione completamente sbagliata. Tra un anno e mezzo, ci sposteremo insieme in un progetto di edilizia abitativa in un nuovo quartiere, sotto lo stesso tetto, ma ognuno di noi in un altro appartamento con altri coinquilini. Penso che viviamo anche qualcosa di molto importante per le nostre figlie: le relazioni umane hanno molte sfumature, le norme sociali dovrebbero e possono essere messe in discussione, e ogni essere umano ha un diverso bisogno di vicinanza e distanza ".

Superar una ruptura de pareja por Covadonga Pérez-Lozana PARTE 1 (Ottobre 2019).


Relazione d'amore, vita familiare, genitorialità, situazione abitativa