Hella Jongerius: l'abile

I suoi oggetti di gomma sono cult, lei stessa è una star: Hella Jongerius, che non ha mai completato la sua formazione di falegnameria, è diventato famoso con lavandini e vasi di plastica colorati. L'olandese è considerata uno dei designer più innovativi del nostro tempo, è sicuramente una delle più provocatorie.

Lei osa proporre tesi come: "Chi vuole rovinare un vaso davvero buono mettendo dentro dei fiori?" La 43enne rompe i suoi progetti con perfezione e una superficie liscia, sta cercando un nuovo modo di affrontare materiali familiari. In tal modo, si affida alla combinazione dell'artigianato tradizionale con metodi di produzione tecnica all'avanguardia, in cui combina plastica e porcellana, ad esempio.

I risultati sono piatti, vasi o mobili tra l'arte e il design. L'improvvisazione e un certo grado di casualità le permettono di: "Puoi fare molto con la testa e il computer, ma nel processo creativo ci sono sempre dei motivi per prendere improvvisamente una strada diversa". Progettare un oggetto, dice, è come "ping-pong tra la testa e le mani".

Il tuo CV

1963 Hella Jongerius è nata a De Meern (Paesi Bassi)

1993 Si è laureata alla Design Academy di Eindhoven

1993 presenterà la sua tesi, un materassino in poliuretano, di Droog Design al Salone del Mobile di Milano e la renderà internazionalmente nota

2000 ha fondato il suo studio "JongeriusLab" a Rotterdam (www.jongeriuslab.com)

"Why create another piece of furniture?" - Hella Jongerius (Novembre 2019).


Colorato, plastico, design, designer, Hella Jongerius