Guida in età avanzata: Devo portare la patente di guida lontano dai miei genitori?

"Papà, il semaforo era rosso, hai appena guidato!" -"Sono io?" -"Sì, lo sei!" -Bene, bene, prima prendiamo i fiori. "

La reazione del mio allora padre di 70 anni fu quella di un uomo che si rende conto di aver commesso un errore che avrebbe potuto concludersi in un disastro se il caso non fosse stato clemente: spaventoso. Vergogna. Appeasement. Spostare.

Ma lo spostamento non ha funzionato. Non con me, comunque.

Da quando mio padre? un uomo che si è preso cura di tutta la sua vita guidando freneticamente per non guidare un po 'troppo velocemente - con esattamente 49 km / he senza battere ciglio al rosso che guidava su una luce pedonale, fortunatamente nessun pedone su Green ha aspettato, non sono più salito in macchina. Nemmeno i miei figli, che sapevo come prevenire, erano poco appariscenti.

Il volante come salvagente

Mi aveva reso a lungo nervoso il modo in cui guidava la macchina: sporgendosi molto in avanti, fissando la strada come se fosse un sentiero stretto, dove spalancava a destra ea sinistra, con entrambe le mani giunte al volante come un salvagente.

Per dare la patente? Scordatelo!

Dopo il semaforo, era decisamente troppo pericoloso per me quando era al volante. Ma non ho osato dirlo a lui. Avevo giocato con l'idea, ma mio fratello ha preso il coraggio.

"Papà è andato oltre il rosso ieri senza rendersene conto, pensi che dovremmo parlare con lui?" -"A proposito di cosa?" -"Che presto darà la patente di guida." -"Scordatelo, non lo fa mai volontariamente, e se lo fa, dovrà venire da solo."

"Guidare il più a lungo possibile"

Nel frattempo, mio ​​padre ha 86 anni e non ha ancora avuto l'idea di fare volontariato per guidare. Mio padre non si abbandonava alla vita, ma una macchina nuova ogni cinque anni, ha insistito: l'auto è stata risucchiata, lucidata e controllata, parcheggiata in un garage a noleggio e sembrava ancora nuova quando è stata consegnata in contanti, perché la prossima macchina nuova era dovuta.

La sua auto attuale è la prima che guida da sette anni perché ha annunciato che sarà il suo ultimo. Ma lui vuole mantenere quest'ultima macchina. E guidare. Fino a quando non può essere fatto più, quindi le sue parole.

Che cosa intende esattamente con to-it-is-more-more, mio ​​padre non elabora. Probabilmente: fino a che non può più camminare. Mio padre non riesce a camminare molto bene, ma riesce comunque a scappare di casa fino alla macchina.

Prego che non accada nulla

Non guida più lunghe distanze, non guida nell'affollato centro città, non guida ogni giorno. Ma va a fare compere nel quartiere. Visita gli amici. Al dottore. Oppure prendi mia madre da qualche parte. Guida le scuole e gli asili e i ciclisti del passato, oltre le luci pedonali e le strisce pedonali e gli incroci confusi.

"Vuoi rendere infelice tuo padre?"

Cerco di non pensare che lo faccia, e quando ci penso, mando una benedizione in Paradiso: Caro Dio, per favore, non lasciare che accada qualcosa! Dio è la mia ultima speranza in questa materia. Perfino mia madre non è disposta a parlare con mio padre alla guida. Non c'è da stupirsi, non le piace fare acquisti. E non ha mai avuto la patente di guida.

"Mamma, non sarebbe meglio se papà non guidasse più?" - "Perché dovrebbe essere meglio, allora chi fa gli acquisti?" - "Io, per esempio. "-" Oh, hai già così tanto da fare troppo. Inoltre, ora non esagerare. Tuo padre è un autista prudente, mi piace essere guidato da lui. "-" Bene. E anche se. Non è sufficiente stare attenti quando gli altri sono incuranti: cosa succede se un bambino cammina per strada? Quando si invecchia, la reattività diminuisce automaticamente. Vuoi rischiare una tale disgrazia? "-" Vuoi rendere infelice tuo padre? "

Divieto di guida fisicamente prescritto - la soluzione?

Due anni fa, ho pensato che Dio capisse e ha dato a mio padre un'elegante uscita dalla sua lunga carriera di automobilista - uno che gli permette di smettere di guidare senza perdere la faccia, senza dover confessare a se stesso e agli altri: Sono troppo vecchio

Un medico sospettato in lui non è né mortale né doloroso, ma colpisce la malattia della vita di tutti i giorni. Ha prescritto a mio padre un farmaco che avrebbe tenuto a bada la malattia e lo ha ammonito: "Se lo prendi, non sei idoneo a guidare, non devi guidare!"

Mio padre ha litigato, mia madre ha chiesto se non potevamo andare a fare shopping, io e mio fratello sospirammo di sollievo.Dopo alcune settimane di ostentata simpatia con mio padre che soffriva di dolore da separazione, abbiamo cercato di portare la questione a una conclusione.

"Papà, non vuoi vendere l'auto?" - "Ma forse ne abbiamo ancora bisogno." - "Per cosa?" - "Forse uno di voi vuole usarlo." - "Abbiamo le nostre macchine, papà, e questo costa solo quando è in giro." Tasse, assicurazione, affitto del garage. "Solo i soldi che salvi quando non devi più pagare, puoi guidare un taxi tre volte a settimana. " - "Terrò l'auto per un po '. "" Ma non perché tu vuoi guidarlo di nuovo, giusto? Il dottore ha detto che non puoi più farlo! "-" Aspettiamo e vediamo. "

Mio fratello e io aspettammo per mesi. Abbiamo guidato alternativamente con mio padre al supermercato, mio ​​padre non ha venduto la macchina. #

Si è rifiutato di continuare a parlare dell'argomento. Guardò il soffitto quando lo iniziammo e non disse nulla tranne "Sì, sì, um, bene". Mia madre disse: "Non posso dire nulla a riguardo, è la sua macchina".

Ci siamo arresi. Se era così importante per la sua tranquillità di continuare a sentirsi un proprietario di auto, allora era proprio così, tutti hanno le loro stranezze. Abbiamo dimenticato la macchina. Fino al giorno in cui mio fratello ha chiamato i nostri genitori per organizzare la prossima visita di shopping con loro, e mia madre ha detto:

"Non è necessario, papà è già andato a fare shopping." - "Sei pazzo?" - "No. Ha lasciato cadere la droga." - "Il dottore lo ha permesso?" - "Sì". - "Ha permesso a papà di guidare di nuovo?" - "Sì". - "Non ci credo!" "Perché è bello che possa andare a fare la spesa da solo, è un grosso problema per te." - "Non è vero!" - "Helga era con noi la settimana scorsa, ha anche detto che non si sarebbe lasciata vietare dalla guida."

Helga è mia suocera, di tanto in tanto lei ei miei genitori si invitano l'un l'altro per un caffè. Helga ha 87 anni. È molto energica e, a differenza di mio padre, è in forma come se avesse deciso di smettere di invecchiare all'età di 70 anni. A differenza di mia madre, ha una patente di guida. Anche Helga guida un'auto, le ragazze, la doppia testa, dal parrucchiere, al cinema, al teatro, in campagna, e con molta fiducia.

Nessuno di noi penserebbe di cercare di fermarli. E nessuno avrebbe pensato che lei potesse incitare mio padre a ricominciare.

"Guido la macchina fino alla tomba."

"Helga, che cos'era, eravamo così felici che il padre non guidasse più!" - Che cos'è questo per te? "-" Beh, sono sua figlia. "-" E tuo padre è probabilmente abbastanza grande da decidere da solo. La mia opinione E non sto al passo con la montagna. Nemmeno per farti piacere. "" Ma non può guidare come te, è un pericolo, per se stesso e, peggio ancora per gli altri! "-" Che sciocchezza, figlio mio. Inoltre, non vietare a tuo figlio di guidare, i diciannovenni stanno facendo molti più incidenti degli anziani. Solo non ho l'idea di voler portare via la mia patente di guida ad un certo punto. "-" Non abbiamo portato via la sua patente di guida. "-" Oh, ma qualcosa del genere. Guido una macchina, finché voglio, scrivilo dietro le orecchie. E alla tomba, se tocca a me. "

Mio fratello, mio ​​marito, mia cognata e io ci siamo arresi. Non abbiamo alcuna possibilità contro l'alleanza pro-macchina dei nostri genitori.

Una questione di dignità?

Forse hanno ragione con il loro rifiuto, la loro mobilità e quindi la loro indipendenza? si, anche la loro dignità? sacrificare la ragione e la sicurezza. O forse non hanno ragione. E forse lo farò come fa lei, quando verrà il momento.

Per sicurezza, continuo a pregare per tutti noi.


Video Suggerimento:


KAZ: Pushing The Virtual Divide (Ottobre 2019).